28 Novembre 2020
News & Offerte

La via Francigena...un percorso dell´anima

27-06-2016 13:40 - News Generiche
Da anni accogliamo i pellegrini della via Francigena, li vedi arrivare da lontano e per quanto diversi per nazionalità o motivazione hanno qualcosa nello sguardo che li accomuna tutti. Chi viene da noi spesso è il pellegrino atipico, quello che dopo una giornata di fatica ha bisogno di un pò di comfort e dei propri spazi per rigenerarsi in vista del prossimo giorno di cammino. Parlando con loro negli anni mi sono sempre più sentita affascinata da questo cammino e non avere idea di come fosse nemmeno la tappa che passa di qui mi creava un senso di desolazione. Li vedevo partire al mattino, parlavamo superficialmente del luogo di arrivo ma tutto quello che avrebbero vissuto quel giorno mi era del tutto sconosciuto. Capita di dare per scontata tutta la meraviglia che ci circonda, soprattutto quando si vive in Toscana.
Un giorno sono arrivate una ragazza e sua mamma, era una giornata terribile di pioggia torrenziale, la sera davanti a una tazza di tè fumante mi hanno raccontato di quanto fosse stato difficile arrivare dopo aver camminato nei sentieri invasi dal fango e in mezzo a lampi e tuoni, mi dicevano che per farsi coraggio avevano iniziato a cantare e si erano sostenute così a vicenda per tutto il tempo. La mattina dopo il tempo non era per niente migliorato ma hanno voluto proseguire lo stesso il cammino,con gli scarponi avvolti in buste di plastica ci hanno salutato affettuosamente. Il giorno dopo la ragazza mi ha chiamato dicendomi che quel giorno era stato anche peggio ma che erano arrivate a destinazione. Da quel giorno si è fatta strada dentro di me l´idea di provarci e chissà se passeranno mai di qua e scopriranno che questa avventura è nata anche grazie a loro. Oggi so quale strada percorrerà il prossimo pellegrino che mi saluterà, so che arrivato a Coiano penserà di avercela quasi fatta e si avventurerà con meraviglia in quel piccolo sentiero che lo porterà tra le vigne e i più belli casolari della Toscana, so che vicino a San Quintino troverà una pentola con dentro un diario di viaggio e resterà incantato a leggere tutti i messaggi, so che attraverserà colline deserte e assolate, balle di fieno e vigneti, so che attraverserà un piccolo bosco e una piccola frana che ha reso quel tratto un posto incantato, so che più andrà avanti faticosamente e il passo si farà più pesante più avrà dimensione della propria anima e si sentirà parte integrante di quel cammino. E allora lascio queste foto, il mio punto di vista, un´esperienza che ti cambia la vita, che la ridimensiona, un´esperienza fuori dal tempo, buon cammino pellegrino!

Realizzazione siti web www.sitoper.it